.
Annunci online


Diario


30 gennaio 2011

Simone Gesi ha presentato la campagna Transat 6,50 del 2011

È stato presentato sabato mattina in Palazzo Aldobrandeschi, alla presenza del Presidente Leonardo Marras, il progetto - sostenuto dalla Provincia di Grosseto - del velista Simone Gesi per la regata transoceanica Transat 2011 che partirà da La Rochelle, in Francia, il prossimo 25 settembre per raggiungere le coste del Brasile.

La Transat è un evento sportivo di altissimo livello - paragonabile solo alle Olimpiadi per la difficile qualificazione e la dura selezione dei partecipanti - che richiede formidabili doti marinaresche, tecniche, atletiche ed umane. Ma è anche un'occasione di promozione della vela e dell'intero territorio maremmano, considerata l'attenzione con cui eventi di questo genere - e la "Transat 6.50" in particolare - sono seguiti in Paesi quali Francia, Spagna, Gran Bretagna, Stati Uniti, Brasile, Australia e Nuova Zelanda.
Il Mini 6,50 è, come dice il nome, una piccola barca di 6,50 metri di lunghezza con la quale, in solitario, è affrontato l'Oceano Atlantico. Lo spirito dell'evento è di sapore antico: tecnologia ridotta al minimo (gps non cartografico e pilota automatico) e informazioni uguali per tutti che ciascuno deve saper elaborare.

"Dentro quella barca - ha detto Leonardo Marras - c'è un in territorio intero e tutti i suoi valori. Simone, quando dovrà affrontare i momenti più duri della sua traversata in solitaria, deve sapere invece di non essere solo: nella sua fatica, anche psicologica, saprà che il popolo della sua terra gli è vicino".

Per questa edizione, è stato rafforzato lo staff tecnico e di assistenza, definito il programma sportivo che, tra l'altro, prevede la permanenza di almeno due mesi in Francia per allenamenti mirati in oceano con l'obiettivo di ottenere un ottimo risultato alla Transat 2011, per la quale Simone Gesi è già qualificato con la sua barca "Dagadà - Spirito di Maremma", nome scelto proprio per accentuare il legame con il territorio.
Sotto la supervisione di Mauro Merlini, un team tecnico di alto profilo professionale ha effettuato il restyling della barca con la collaborazione del Cantiere Navale di Castiglionedella Pescaia e della Base Nautica di S. Luce dove "Dagadà - Spirito di Maremma" è stata sottoposta ai lavori di ottimizzazione. Simone Gesi è ora pronto alle prove in mare di allenamento - con i colleghi Caracci, Pedote, Del Zozzo - ed in regata. Dopo la partenza da La Rochelle, la prima tappa è fissata a Funchal, nell'Isola di Madeira; poi di nuovo via, verso Salvador de Bahia, in Brasile.
Il "Comitato 4236 miglia" ha proseguito la propria attività di sostegno organizzativo, tecnico e finanziario. Oltre alla Provincia di Grosseto, il progetto ha avuto il sostegno del Comune di Follonica e della Presidenza Nazionale della L.N.I.. A livello sportivo, il sostegno è stato assicurato dal GV LNI Follonica, società presso cui Gesi è tesserato e svolge il lavoro di istruttore ed allenatore. Il team tecnico guidato da Merlini si avvale di specialisti e di volontari i quali, oltre alla preparazione, cureranno anche le delicate fasi prima della partenza a La Rochelle e a Funchal. 


Fonte: Provincia di Grosseto - Ufficio Stampa



27 aprile 2010

Simone Gesi conclude all'ottavo posto il GP d'Italia

di Ettore Chirici*

Questa volta è mancato l’acuto e la partecipazione al “Gran Prix d’Italia” è stata poco soddisfacente. Succede talvolta di non riuscire ad essere nella gara e questo è successo per quasi tutta la regata.
Sabato 17 aprile, alle ore 12, partenza della seconda prova del circuito italiano dei Mini 6,50. Organizzata dallo Y. C. Italiano e dall’Associazione di classe, la regata si è sviluppa sul percorso di 540 miglia, con partenza ed arrivo a Genova, dopo aver toccato Capraia, La Caletta (Sardegna nord orientale) e girato l’Isola di Giannutri. 26 gli iscritti, dei quali 16 nel raggruppamento “serie”.
Già alla boa di disimpegno si sono delineate le prime posizioni nei prototipi e nei serie che sranno confermato all’arrivo di Genova. Dopo una partenza non buona, “Dagadà-Spirito di Maremma” ha avuto un incidente (la prua ha colpito qualcosa in mare e si è rotto il tangone); la riparazione ha portato via 45’ che in quelle condizioni hanno subito significato una decina di miglia di ritardo. Poi all’altezza della Corsica il vento è calato e la barca di Simone non ha trovato le condizioni ideali, essendo stato studiato l’assetto per condizioni meteo-marine dure. A La Caletta (Sardegna N.O.) 1° nettamente Pendibene e la coppia Gesi – Vettorato solo 8°. Da qui, però, in condizioni di vento più favorevoli, è iniziato il recupero, fino a trovarsi nel gruppo fra il 3° ed il 6°. Poi nella notte tra mercoledì e giovedì, a Capraia, dando le previsioni l’ingresso di vento da Nord Ovest, Simone ha cercato di guadagnare sulla rotta: c’è stato invece un rinforzo da SE ed il maestrale è entrato in ritardo. A quel punto la scelta della rotta è risultata sbagliata. Dopo di che non è mancato il divertimento: un lungo e tirato ingaggio con l’altro “reduce” della Transat 2009, Riccardo Apolloni, che ha portato le barche un po’ fuori rotta; era però quello che ci voleva per ricordare qualcosa di una regata sfortunata e sbagliata.
Pazienza. La prova di assetto ha dato ulteriori indicazioni e suggerimenti e, quindi, la preparazione va avanti. Anche le regate meno positive sono utili quando ci permettono di comprendere errori e limiti e come superarli. Questo è ciò che Simone si porta da Genova. Molto più dell’8° posto finale. Per la cronaca, nei prototipi, vittoria dell’equipaggio francese David – Le Diraison; nei serie, netto e formidabile successo di Pendibene – Berenger.

*Presidente Comitato 4236 Miglia

Nella foto la partenza del GP d'Italia: Simone Gesi è il secondo sulla sinistra (http://www.gpi-mini650.com/www/index.php)

sfoglia     dicembre        febbraio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Sviluppo Sostenibile
I Parchi della Città
Vela e Mare
Lavoro e Impresa
Città, cittadini, cittadinanza
Appuntamenti, incontri, iniziative
Passato e Presente
Viva l'Italia

VAI A VEDERE

Simone Gesi
Gruppo Vela
Eleonora Baldi
Leonardo Marras
Francesco De Luca
Alessandra Sensini
Claudio Saragosa
Comune di Follonica
Proloco Follonica
Provincia di Grosseto
Zadig


Welcome

Benvenuta - Benvenuto

Avviso ai Naviganti - Disclaimer

I commenti sono sempre graditi, qualunque sia il loro contenuto. Ogni visitatore si assume personalmente la responsabilità di ciò che scrive. Saranno cestinati i commenti anonimi e quelli che contengono ingiurie o spam.

il blog Follonica non è una testata giornalistica ed il suo aggiornamento non avviene a cadenze regolari. il blog Follonica non è un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.

Il contenuto dei post, ad esclusione di immagini e filmati, può essere riprodotto senza limitazioni per scopi non commerciali, purchè se ne citi la fonte. Nel caso di pubblicazione su altri blog o siti web è gradito un link al post originale.

Se vuoi pubblicare immagini o filmati coperti da copyright © invia una richiesta motivata all'indirizzo postadizadig@yahoo.com, risponderò tempestivamente.

Immagini, filmati e i brani musicali presenti su questo blog (quando non appartengono all'autore) appaiono tramite link agli oggetti originali. Le fonti sono sempre citate. Se il loro uso viola i diritti d'autore siete pregati di comunicarlo e provvederò alla rimozione.

Buona Navigazione

 
 
 Follonica

stai ascoltando:

Gato Barbieri "Encontro"

 

Statistiche

nano counter

Questo Blog aderisce a:

 

Amici nella blogsfera

Contatti

lcacialli@comune.follonica.gr.it

Collegamenti

 

Aggregatori

Add to Technorati Favorites  BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

  http://www.wikio.it

 

 

 

CERCA