.
Annunci online


Diario


28 gennaio 2011

Caso Veliero, PD: ripristinata la legalità

Il GRUPPO CONSILIARE di Maggioranza di FOLLONICA interviene sul caso “Veliero” , dopo l’incontro di stamani della II e VI Commissione Consiliare

“La nuova battaglia intrapresa dal Pdl follonichese sullo sviluppo dell’impresa turistica a Follonica ha, a nostro modesto parere, molto di strumentale e poco di concreto ed efficace.
E’ noto infatti che la battaglia verso una migliore gestione dell’impresa turistica passa anche attraverso il rispetto del principio di legalità. Ciò non toglie che i piccoli proprietari del complesso Veliero – inconsapevolmente raggirati – abbiano tutto il diritto di far valere le proprie ragioni nei confronti di chi – pur conoscendo perfettamente l’illegittimità – ha agito in malafede. Ciononostante l’opposizione capitanata da Simone Turini, anziché condividere insieme alla maggioranza questo punto, sembra invece più intenzionata ad agire con la solita poco opportuna strumentalizzazione dei fatti, al solo scopo di delegittimare per ottenere visibilità sugli organi di stampa.
Creare rumore, agitare le acque, organizzare tranelli dove far cadere i nemici, può rappresentare al giorno d’oggi una buona strategia per conquistarsi la platea, ma non giova di certo al miglioramento del “sistema Follonica”. Tuttavia di questo i consiglieri dell’opposizione sembrano interessarsi ben poco.
Nel merito c’è una decisione giusta del Presidente del Consiglio con la quale, avvalendosi dalla facoltà concessagli dallo Statuto, ha ritenuto opportuno differire la discussione sulla mozione nelle commissioni preposte, per dare tempo alla maggioranza di esaminare l’atto. Ricordiamo infine che la decisione del Presidente è stata ampiamente condivisa in conferenza dei Capigruppo dallo stesso gruppo Pdl.
Non capiamo quindi cosa faccia infuriare Simone Turini e il gruppo Pdl. Se la furia nasce dal timore di una mancanza di segnali sul turismo da parte di questa maggioranza, allora lo invitiamo a ricordarsi dell’impegno preso recentemente insieme in fase di discussione di regolamento urbanistico in merito ad un’apposita variante al Piano Strutturale.
Quindi, se la mozione depositata dal gruppo Pdl, nel merito, avesse contenuto la richiesta di un impegno solenne da parte del consiglio e del Sindaco ad incontrarci il giorno successivo l’approvazione del regolamento urbanistico, per avviare i lavori preparatori per una variante ad hoc,non avremmo sicuramente avuto alcun dubbio nel votare favorevolmente. Per il caso specifico, avente ad oggetto l’ordinanza di lottizzazione abusiva emessa dal dirigente - e ad oggi pendente al TAR – riteniamo si siano rispettate tutte le procedure di legge, compresa la ricerca da parte della struttura di un accordo procedimentale per riportare l’illegittimità nell’alveo della normativa nazionale; trattativa quest’ultima che va avanti, ci preme ribadirlo, sin dal mese di Giugno dello scorso anno.
Questo non toglie che il gruppo consiliare non sia vicino alle posizioni dei singoli proprietari che –certamente in buona fede – sono stati truffati e raggirati. Ma di questo non si può certo imputare alcuna responsabilità al Comune di Follonica, che, nell’esercizio delle sue funzioni amministrative,non ha fatto altro che far rispettare la legge e le procedure da questa richiamate “.

Fonte: Comune di Follonica - Gruppo Consiliare PD
Nella foto: Francesco De Luca, Capogruppo PD


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd gruppo consiliare turismo veliero pdl

permalink | inviato da luigi cacialli il 28/1/2011 alle 15:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


11 ottobre 2010

Novità nel Regolamento Urbanistico di Follonica

Le modifiche apportate al R.U. nascono dal percorso previsto dalla normativa regionale, che promuove la partecipazione dei cittadini alla determinazione delle decisioni attraverso lo strumento delle osservazioni.

«Abbiamo sempre attribuito notevole importanza alla fase dell’esame delle osservazioni annunciando, in tempi non sospetti, che avremmo accolto con favore le istanze che, nel rispetto delle norme dettate dal Piano Strutturale, avessero contribuito a migliorare lo strumento urbanistico nell’esclusivo interessa della città e del suo sviluppo. Questo perché siamo certi che le linee guida sono contenute nel P.S. e non altrove. Del resto il mancato accoglimento di istanze che pure avevamo ritenuto interessanti e meritevoli di approvazione deriva da qui: dal rispetto assoluto del Piano Strutturale. E non poteva essere diversamente. Nel valutare le osservazioni abbiamo perciò seguito il principio inderogabile della compatibilità con il P.S., legandolo all’esigenza di costruire criteri di giudizio omogenei improntati ad equità e giustizia. Così se alcune parti del R.U. sono state modificate anche in modo significativo, lo strumento, nella sua interezza, mantiene intatti quei profili di organicità che derivano dal Piano Strutturale.
In alcuni casi si aprono nuove ed importanti opportunità. Penso, in particolare, alla modifica delle norme relative alla classificazione degli edifici ed al sostanzioso aumento dell’incremento volumetrico una tantum. Abbiamo posto le basi per il recupero del centro storico e per il rilancio delle piccole attività edili. Ma penso anche alla normativa sui gazebo che accoglie gran parte delle richieste degli esercenti ponendo le condizioni perché le strutture non vengano più smontate con cadenza annuale bensì quinquennale.
La perequazione, invece, si presenta come uno strumento utile ma di difficile attuazione. Già all’atto dell’adozione del R.U. la quantificazione economica degli obblighi convenzionali ci era sembrata eccessiva rispetto alla reale situazione del mercato. Di questa nostra impressione abbiamo avuto conferma dalle associazioni di categoria del settore, sia attraverso incontri, sia per mezzo delle loro osservazioni. L’aggiornamento ai valori attuali è stato predisposto nella speranza di contribuire al rilancio dell’edilizia e del suoi indotto.
La nuova normativa sugli orti, su cui in commissione abbiamo svolto una discussione appassionata, può dare risposta a molte situazioni. La riduzione della superficie minima fondiaria ad un ettaro e la contestuale possibilità di raggiungerla attraverso accorpamenti forse non risolve tutti i problemi ma è sicuramente un passo avanti significativo, indice sicuramente di un’inversione di tendenza. Abbiamo cercato, comunque, di mantenere il giusto equilibrio tra le esigenze degli orticultori amatoriali e la necessità di tutelare il paesaggio, che è una delle risorse principali del nostro territorio.
Vi sono poi questioni che hanno meritato e meritano una riflessione più approfondita, che può concludersi con l’esigenza di modificare lo strumento sovraordinato.  Nessuno ha mai negato che il P.S. abbia ormai diversi anni di vita, anzi, crediamo che taluni aspetti, di fondamentale importanza per lo sviluppo della città, debbano essere valutati alla luce delle nuove prospettive che si sono presentate o che possono presentarsi nei prossimi anni. Del resto gli scenari di riferimento, a livello economico e sociale, non sono più quelli di dieci anni fa. Prendiamo la nautica: il R.U. dà delle risposte possibili e soprattutto immediate (Fosso Cervia e sponda sx foce Gora), ma non   esaustive. Di fronte alle numerose proposte, alle idee, alle osservazioni su porti e approdi abbiamo deciso, di comune accordo con la minoranza, di mettere un po’ di ordine e di assumere un impegno: vogliamo verificare se a Follonica è possibile realizzare un porto in grado di rispondere alla domanda dei diportisti e produrre economia, sviluppo, occupazione. L’atto di indirizzo sulla nautica indica una strada che inizieremo a percorrere già nei giorni successivi all’approvazione/riadozione del R.U.
Qualcosa di simile dobbiamo metterlo in campo per lo sviluppo della ricettività turistica, sia in termini qualitativi che quantitativi. Pensando alla dotazione alberghiera di Follonica ritengo necessario ristrutturare l’esistente e costruire il nuovo. Ma su questo il Piano Strutturale presenta dei limiti che ci hanno obbligato a respingere osservazioni che proponevano progetti concreti di adeguamento o di nuova edificazione. E con concreti intendo dire che c’erano soggetti disposti ad investire. Per contro nel R.U. ci sono previsioni del tutto teoriche collocate in aree o configurate in dimensioni tali da scoraggiare qualsiasi investitore. Riconoscere questi limiti, avviando un processo che consenta di superarli, è un atto di responsabilità nei confronti degli albergatori e soprattutto verso la città».


21 gennaio 2009

La vela energia del turismo e dell'economia del Golfo di Follonica

sfoglia     dicembre        febbraio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Sviluppo Sostenibile
I Parchi della Città
Vela e Mare
Lavoro e Impresa
Città, cittadini, cittadinanza
Appuntamenti, incontri, iniziative
Passato e Presente
Viva l'Italia

VAI A VEDERE

Simone Gesi
Gruppo Vela
Eleonora Baldi
Leonardo Marras
Francesco De Luca
Alessandra Sensini
Claudio Saragosa
Comune di Follonica
Proloco Follonica
Provincia di Grosseto
Zadig


Welcome

Benvenuta - Benvenuto

Avviso ai Naviganti - Disclaimer

I commenti sono sempre graditi, qualunque sia il loro contenuto. Ogni visitatore si assume personalmente la responsabilità di ciò che scrive. Saranno cestinati i commenti anonimi e quelli che contengono ingiurie o spam.

il blog Follonica non è una testata giornalistica ed il suo aggiornamento non avviene a cadenze regolari. il blog Follonica non è un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.

Il contenuto dei post, ad esclusione di immagini e filmati, può essere riprodotto senza limitazioni per scopi non commerciali, purchè se ne citi la fonte. Nel caso di pubblicazione su altri blog o siti web è gradito un link al post originale.

Se vuoi pubblicare immagini o filmati coperti da copyright © invia una richiesta motivata all'indirizzo postadizadig@yahoo.com, risponderò tempestivamente.

Immagini, filmati e i brani musicali presenti su questo blog (quando non appartengono all'autore) appaiono tramite link agli oggetti originali. Le fonti sono sempre citate. Se il loro uso viola i diritti d'autore siete pregati di comunicarlo e provvederò alla rimozione.

Buona Navigazione

 
 
 Follonica

stai ascoltando:

Gato Barbieri "Encontro"

 

Statistiche

nano counter

Questo Blog aderisce a:

 

Amici nella blogsfera

Contatti

lcacialli@comune.follonica.gr.it

Collegamenti

 

Aggregatori

Add to Technorati Favorites  BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

  http://www.wikio.it

 

 

 

CERCA