Blog: http://follonica.ilcannocchiale.it

Il programma per il 2011 del Gruppo Vela LNI Follonica

di Ettore Chirici

ATTIVITA' DI PROMOZIONE E SVILUPPO. Anche nel 2011 abbiamo aderito al programma con la Direzione Didattica per le Scuole Elementari e proseguiamo la tradizionale iniziativa con la Scuola Media “Pacioli”.
Quest'anno, attraverso il progetto “Sport per tutti” (con la Provincia di Grosseto), offriremo la possibilità ad un gruppo di alunni di elementari e medie di poter frequentare il primo livello del corso di perfezionamento e partecipare, quindi, al Campionato Follonichese (30 luglio e 6 agosto) ed al Palio Velico (13 agosto), su vari tipi di imbarcazioni (certamente, Optimist, Laser, L'Equipe e Deriva FIV 555), provando l'emozione della Regata.

Appena chiuse le scuole, inizieranno invece i Corsi estivi di vela (ogni 15 giorni) e quelli per gli adulti.

Pur essendo ancora da definire il periodo esatto, in estate avremo la presenza di 15 ragazzi/e dell'Iraq (sotto i 16 anni) per un campeggio – vela. L'iniziativa è organizzata in collaborazione con il network privato “Al Ahad” che seguirà tra l'altro tutta l'esperienza di Simone Gesi alla Transat 2011. Il senso dell'iniziativa è ovvio: offrire un'esperienza di svago a giovani di quel paese martoriato; davvero “una goccia nel mare”, ma questo è quanto noi direttamente possiamo fare.

Prosegue la collaborazione con il nucleo SAR della Protezione Civile (“Alfa Victor” e “Amici di Nettuno”) che hanno trovato ospitalità presso la nostra Sede e, con l'Associazione Protemare, ormeggio nel Fosso Cervia. E' un'esperienza importante anche per l'attività di formazione che questo gruppo offre proprio nell'ambito della sicurezza in mare.

IL PROGRAMMA SPORTIVO.
Manifestazioni in programma.
Tra raduni tecnici di vario livello ed eventi sportivi in senso più stretto, saranno 21 i giorni di presenza di atleti, tecnici, giudici ed accompagnatori.
Due gli eventi di maggior rilievo:
il Campionato italiano classe “Contender” - dal 2 al 5 giugno – singolo australiano acrobatico, al quale avremo campioni mondiali ed uropei;
il Campionato Italiano classi “Laser” categoria MASTER, cioè over 35 – oltre 150 i partecipanti, tra i quali alcuni ex olimpionici e campioni assoluti – il nostro Circolo annovera in passato Stefano “Cocco” Cantini tra coloro che hanno vinto questo titolo.

Una particolare menzione per la Regata nazionale classe “L'Equipe” per la collaborazione con il CN Follonica ed il “Trofeo Marcello Gavazzi”, in palio in questa occasione (una classe Under 16), un grande sportivo follonichese e velista nel CNF.

L'ATTIVITA' DEI NOSTRI GRUPPI SPORTIVI ED ATLETI. Si comincia, né potrebbe essere altrimenti, con Simone Gesi, proiettato verso la TRANSAT 2011 (25 settembre, partenza da La Rochelle – regata in solitario fino a Salvador de Bahia), per il quale l'impegno del nostro Circolo è formidabile.
Nonostante questo grande impegno, Simone Gesi, con Lorenzo Leoni ed Andrea G. Leoni, coordina l'attività dei nostri gruppi sportivi:
“Optimist” dove il “capitano” adesso è Filippo Frassinetti (obiettivo possibile la qualificazione al Campionato Europeo) – l'altro obiettivo è la qualificazione al Campionato Italiano a squadre; il gruppo, nonostante il passaggio di categoria dei più grandi e prestigiosi atleti, rimane cospicuo essendosi arricchito di molti/e giovanissimi/e.
“Laser”, con Caterina Sabatini ed Alfonso Pescini che confidiamo di qualificare entrambi al Campionato Italiano under 16.
Si rafforza la presenza nei doppi: Cacialli – Gemignani e l'equipaggio femminile Scardina – Paradisi sui “470”; mentre Ettore Botticini, dopo la vittoria nell'italiano “Optimist” 2010, tenta una nuova avventura con Sebastiano Schipa (del CV Talamone).
Poi, come ogni anno, Stefano Barbi sta formando un nuovo equipaggio “Deriva Fiv 555” - 4 membri di equipaggio tutti under 16, tra i quali è per ora certo Emanuele Lami – obiettivo la qualificazione al Campionato italiano di categoria.

LA SEDE.Il Comune di Follonica ha approvato ed adottato il nuovo Regolamento Urbanistico (RUC).
E' stato fatto un passo avanti importante, sebbene non tanto quanto avevamo sperato e, ad un certo punto, concordato.

Per gli edifici e l'area del Casello è stata esplicitamente indicata la destinazione a servizi per la nautica, specificamente a vela, gestita da associazione sportiva senza fini di lucro. 
All'interno della nostra area, potremo realizzare nuovi volumi da destinare ai servizi utili a migliorare la dotazione del Circolo e le sue attività didattiche e sportive, nonché delle superifici coperte aperte.
Abbiamo già incaricato gli architetti Andrea Pistolesi e David Fantini (con il contributo dell'ing. Andrea Paletti) di elaborare il progetto complessivo di nuova sistemazione (che non significherà, per motivi economici, la realizzazione immediata e contemporanea di tutto quanto vorremo prevedere).
Speriamo poi, verso la fine dell'anno, di poter ristrutturare e rendere pienamente efficiente lo scivolo di alaggio e varo.

Su tutto questo, però, c'è ancora l'incognita del rinnovo della locazione da parte dell'Agenzia del Demanio. Siamo fiduciosi, ma ancora nessuna notizia ufficiale.

Infine, la questione della protezione a mare. Non è possibile lo sviluppo del “polo nautico” esistente (Gruppo Vela ed Associazione Protemare) senza che sia affrontato il tema della protezione del canale di uscita delle barche a vela e della Foce del Cervia: si tratta di ridurre la forza del mare, ad esempio con barriere galleggianti semisommerse ed ancorate, in equilibrio con la necessità di difendere anche la spiaggia lato sinistra del Cervia.

Questo intervento, da coordinarsi con quelli per la protezione dall'erosione costiera, potrebbe avere tempi di realizzazione relativamente brevi, offrendo per un verso la possibilità di estendere il calendario delle grandi manifestazioni veliche fuori stagione e, per l'altro, essere in sintonia con l'ampliamento degli ormeggi nel Cervia e la loro migliore gestione.

Pubblicato il 7/2/2011 alle 10.48 nella rubrica Vela e Mare.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web